NellaNotizia.net

Cattura

SOTTOCOSTO: SISTEMA INADEGUATO. I SERVIZI HANNO LA MEGLIO

“Andare al supermercato perché là si possono pagare bollette e ordinare farmaci e ricette. Scegliere proprio quel supermercato perché solo là è possibile spedire un pacco internazionale e inviare una raccomandata veloce: per l’utente si tratta di globalizzazione, per l’azienda è sinonimo di fidelizzazione. Un esempio concreto lo è il progetto firmatoSMS – Sportelli Multi Servizi, azienda nata a Roma e specializzata nell’offerta di servizi alla persona e Home Delivery: si tratta di un corner “tutto fare” pensato apposta per la GDO e strutturato in maniera tale da offrire quanti più servizi agli utenti, non solo presso il punto vendita,grazie alla sua presenza all’interno di questo, ma anche e soprattutto a domicilio. Rileva Marco Pedroni, presidente di Coop Italia, “Il meccanismo delle promozioni è ormai inefficace, una sorta di droga che ormai crea solo dipendenza senza generare più alcun effetto […] Bisogna rompere questo circolo vizioso”. E ancora “Si torna a spendere, ma in modo diverso. Vincerà la qualità” dichiara Francesco Pugliese, a.d. Conad. Infatti, il passaggio delle famiglie da centri di consumo a centri di reddito porta ad un cambiamento delle abitudini di consumo e ad una maggiore attenzione verso qualità e servizio. E come sostiene Maniele Tasca, direttore generale di Selex, “Il successo dei prodotti dedicati alla salute non è in contraddizione con il calo dei consumi […] Il consumatore compra quello che risponde alle sue esigenze, anche se più costoso, e taglia la spesa altrove; si tratta di una sorta di arbitraggio. Ciò avviene nel campo dell’elettronica con il successo dei prodotti della Apple, solo per citare il caso più clamoroso”. “La distribuzione che si definisce “moderna” non può rimanere cristallizzata in una formula, deve saper evolvere per rispondere ai bisogni di una società in veloce e tumultuoso mutamento” spiega la giornalista Manuela Soressi. E l’integrazione sempre maggiore di servizi all’interno dei supermercati è una chiara risposta alle rinnovate esigenze dei consumatori. Non è difficile trovare farmaci “senza ricetta” sugli scaffali dei supermercati, o la parafarmacia in loco, e sono diverse le insegne, nazionali e non, che hanno introdotto i servizi di pagamento bollettini e prenotazione libri di testo. Conad offre servizi assicurativi ed Esselunga fornisce il servizio a domicilio ormai da anni. Inoltre, alla Coop di Sesto-Fiorentino è persino possibile prenotare visite ed esami medici del servizio sanitario regionale. In definitiva, la grande distribuzione organizzata dovrà accettare quanto prima l’attuale rivoluzione dei consumi e affrontarla ristrutturando la propria rete vendite in maniera tale da restare al passo con i tempi. Una soluzione di sicuro approfondimento è proprio l’integrazione di servizi freschi, utili e di standard elevato, come la consegna della spesa a domicilio, ormai divenuta un must, piuttosto che l’offerta di servizi postali, CUP e CAF all’interno del punto vendita sotto forma di sportello al servizio degli utenti, come appunto il corner tutto fare pensato da Sportelli Multi Servizi. Per info http://www.aprireinfranchising.it”